Non rinunciamo alla solidarietà

condominio solidaleL’Associazione di Cultura Politica IL CITTADINO GOVERNANTE, ribadisce quanto già espresso in precedenza relativamente alla situazione del “condominio solidale”, in merito alla necessità sia di una risoluzione della questione che all’attenzione che è estremamente necessario porre rispetto alle singole situazioni familiari coinvolte.

Avendo appreso dell’intenzione dell’amministrazione comunale di “staccare le utenze” alle unità abitative del condominio e in considerazione del fatto che non tutte le persone e i nuclei familiari che usufruiscono delle stesse sono stati in grado, fino ad oggi, di individuare una diversa sistemazione, torniamo a proporre:

  • Di assicurare agli inquilini la possibilità di permanere negli alloggi almeno fino alla prossima assegnazione degli alloggi popolari, che dovrebbe verificarsi all’inizio del prossimo anno, anche in considerazione dell’approssimarsi delle festività natalizie;
  • Di continuare a supportare e affiancare le persone coinvolte verso un percorso di transizione a una diversa sistemazione.

Riteniamo indispensabile uno stile di vicinanza e solidarietà, che, senza scadere nell’assistenzialismo,  dia concreta attuazione alla volontà, da tutti espressa e auspicata, di essere vicini agli ultimi, senza logiche di “merito” o priorità.

Pin It

Stampa   Email