PDF Stampa E-mail

“ IL CITTADINO GOVERNANTE “

Carta dei valori e degli intenti

L’associazione si prefigge di contribuire alla crescita civile, culturale e politica della società giuliese, ritenendo che una cittadinanza diffusamente consapevole, responsabile e attiva sia un valore in sè.

In grado, peraltro, di promuovere un innalzamento progressivo del tono della vita pubblica sia sotto il profilo del valore del personale politico che democraticamente intende cimentarsi nel governo della cosa pubblica, sia sotto il profilo della qualità delle scelte politico-amministrative.

E’ auspicabile che tutti i cittadini siano potenziali governanti interessati sia alla partecipazione democratica con matura capacità di analisi degli atti della vita pubblica, sia alla responsabilizzazione diretta assumendo incarichi pro tempore nell’ambito politico, avendo approntato le qualità necessarie per il nobile cimento.

I valori e gli ideali de “Il Cittadino Governante” sono quelli della pace, della libertà, della democrazia, della giustizia sociale, della biodiversità, del rispetto della natura, della cultura, della solidarietà, dei diritti di cittadinanza, dei diritti dei lavoratori, del rispetto dei diritti umani, della cooperazione internazionale, dell’accoglienza e delle pari opportunità.   

La politica per essere all’altezza dei suoi compiti deve nutrirsi di etica, di cultura.

Dall’etica può trarre costantemente gli insegnamenti del saper far riferimento ai valori della moralità, dell’onestà, della trasparenza e della correttezza amministrativa, del rispetto dei diritti dei cittadini  e della loro partecipazione effettiva.

Dalla cultura può trarre le conoscenze dei diversi saperi per compiere le scelte di governo migliori, riflettendo con saggia consapevolezza sulle condizioni sociali, ambientali, economiche delle comunità di cui si occupa, opportunamente contestualizzata nell’ambito locale ed in quello globale.

Le funzioni della politica, se vuole muoversi verso orizzonti “ civili “, sono quelle della cura del Bene Comune, dell’impegno per ciò che è pubblico e per ciò che nella società civile e nella vita delle donne e degli uomini è necessariamente collettivo e sociale (ogni qualvolta usciamo dal nostro privato entriamo nella sfera pubblica, nelle relazioni sociali e utilizziamo beni collettivi ).

Chi governa, a qualsiasi livello, deve avere il senso dello stato e delle istituzioni pubbliche, deve avere a cuore gli interessi pubblici che poi sono gli interessi generali, ricordandosi che ne è il tutore principale: ogni abdicazione, generalmente, comporta una perdita netta per il  patrimonio pubblico e per i diritti di tutti.

Chi governa non è un mero arbitro fra interessi privati diversi o neutro concessore di autorizzazioni ai privati, bensì è soprattutto colui che rappresenta sempre gli interessi pubblici (di tutti) nei fatti amministrativi, attento anche, ovviamente, a favorire l’iniziativa privata ma nel rispetto delle leggi (e della Costituzione) e contemperandola con i diritti di tutti gli altri.

“Il Cittadino Governante” auspica la crescita del bagaglio culturale come “cassetta degli attrezzi” per occuparsi di politica in maniera qualificata e adeguata.

Il ventaglio delle discipline a cui attingere è molto ampio: dalla storia alla filosofia, dall’economia all’urbanistica, dall’ecologia alla sociologia, dalla psicologia alle arti, dal diritto alle scienze.

Da tutto ciò l’associazione cercherà di trarre linfa vitale  per contribuire alla messa a disposizione di idee, riflessioni, spunti critici, analisi, elaborazioni, contributi programmatici, istanze, allo scopo di stimolare e contribuire a qualificare il dibattito e le scelte in città.

“Il Cittadino Governante” intende contribuire a favorire un nuovo fermento ideale e civile in città, ricco di dialettica e di confronto costruttivo, per una vita democratica partecipata e capace di costruire progressivamente una città sempre più viva e vivibile.

Una città dove lo sviluppo si coniughi con il rispetto dell’ambiente e degli individui, dove la moralità e la solidarietà siano ben presenti, dove la partecipazione dei cittadini sia costantemente ricercata, dove la crescita civile e  quella culturale siano permanentemente promossa.


Share
 

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies tecnici" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti". Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa (Clicca qui). Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all'uso dei suddetti cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information