L’amministrazione dichiara che non c’ è rischio amianto nella scuola. Dopo la bonifica no. Purtroppo prima c’ è stato, e per anni!

Scuola-Via-MattarellaA volte non capiamo i comportamenti dell’Amministrazione. Noi riteniamo che quando si è in difetto la cosa migliore è ammetterlo.

Chi sta al potere e cerca di voler avere ragione a tutti i costi - quando è evidente che così non è – ricorrendo alla mistificazione e alle affermazioni che nascondono la verità dei fatti, non fa altro che suscitare nei cittadini  la sgradevole sensazione di trovarsi in una sorta di regime  o peggio di trovarsi di fronte all’infantilismo.

In questa brutta e lunga storia dell’amianto nella scuola materna di via Mattarella, infatti registriamo, nell’ultimo comunicato istituzionale, una dichiarazione sconcertante: “Il monitoraggio ambientale conferma quanto avevamo sostenuto, e cioè che non c’è alcun rischio amianto nella scuola”.

Si omette di dire, però, che il controllo è stato fatto dopo la bonifica della pavimentazione! E che bonifica sarebbe stata se si fossero ancora trovate le fibre che erano presenti prima dei lavori di bonifica?

Rimane, purtroppo, il fatto che in quegli ambienti scolastici per anni, a causa dell’inadeguatezza amministrativa, sono state presenti  fibre di amianto che sono pericolose per la salute anche singolarmente.

Evidenziamo che non è mai stata interpellata l’ARTA (Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente) per i rilevamenti ambientali.

 Ribadiamo, infine, che sarebbe opportuno interessare il Servizio di Igiene e la Medicina del Lavoro della ASL affinché possano dare il loro contributo specifico, in termini preventivi, sulla necessità o meno di controlli alle persone che, frequentando quell’ambiente scolastico, sono state esposte finora al rischio di inalazione di fibre di amianto.

Pin It

Stampa   Email