Due urgenze nelle scuole giuliesi: De Amicis e finanziamenti per sicurezza scolastica PDF Stampa E-mail
Giovedì 03 Maggio 2018 07:12

 

De-Amicis 1I fatti sono questi:

      1)  SCUOLA DE AMICIS: la Procura della Repubblica di Teramo ha consegnato al Comune di Giulianova la relazione definitiva dei periti incaricati di  valutare la bontà dei lavori effettuati recentemente nella scuola elementare De Amicis al fine di  aumentarne la sicurezza sismica: l’edificio non sarebbe  idoneo all’utilizzo scolastico.

Il Sindaco ed i tecnici incaricati dal Comune sostengono il contrario e, perciò, vanno alla ricerca di pareri tecnici tranquillizzanti.

A noi tutto ciò sembra sconcertante e ci chiediamo: trattandosi di tutelare l’incolumità di bambini, insegnanti e personale scolastico non sarebbe stato più logico adottare un principio di precauzione chiudendo temporaneamente la scuola?

La relazione della Procura di Teramo è stata trasmessa nel febbraio scorso; è evidente che  sarebbe stato più saggio portare a conoscenza di tutti i consiglieri comunali e della cittadinanza il suo contenuto più che allarmante per cercare insieme e responsabilmente la soluzione migliore.

Perchè tacere? Perché non essere trasparenti su una questione così delicata?

22) FINANZIAMENTI STATALI E REGIONALI PER LA SICUREZZA SCOLASTICA: Sappiamo che c’è l’opportunità di ottenere cospicui finanziamenti statali per la scuola media Pagliaccetti e per tre scuole dell’infanzia che hanno  indici di vulnerabilità sismica bassi. Il Comune di Giulianova, però, è veramente  molto in ritardo, visto che occorre presentare i progetti (meglio se esecutivi per ottenere maggiore punteggio)  entro il 26 maggio. Insomma si profila il  rischio di perderli ed allora occorre fare di tutto perché ciò non accada. Noi abbiamo già dato - a più riprese e per tempo -  il nostro contributo nelle sedi istituzionali, tra l’altro proponendo, oltre un anno fa, un ordine del giorno sulla creazione di un nuovo polo scolastico nell’area dell’ex tribunale (clicca qui).  Se fossimo stati ascoltati ora i progetti esecutivi sarebbero già pronti per la consegna alla Regione. D’altronde il tema dell’edilizia scolastica non può essere trattato – come purtroppo capita a Giulianova - solo di fronte all’emergenza; la scuola è il luogo comunitario per eccellenza e, pertanto, richiede progettualità e programmazione degli interventi.

Perciò, nonostante lo sconcerto, vogliamo continuare ad essere costruttivi e torniamo a sollecitare un urgente incontro nelle sedi istituzionali, alla presenza dei dirigenti scolastici,  affinché vengano individuate al più presto le scelte migliori per la De Amicis,  la Pagliaccetti, e per le scuole d’infanzia di via Mattarella, via Gobelli e Bivio Bellocchio, con l’obiettivo di non perdere i fondi messi a disposizione dal Ministero e dalla Regione e di garantire la massima sicurezza in tutte le scuole giuliesi.

 

Share
 

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies tecnici" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti". Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa (Clicca qui). Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all'uso dei suddetti cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information