Bollette tari: clamorosa stecca di Mastromauro

TARI non ci sono erroriNon ci sono errori; è la giunta che le ha volute più alte. 
E’ arrivata finalmente a conclusione la querelle sulle bollette TARI. Il segretario generale dott.ssa Marini, dopo accurati accertamenti, ha rimesso la relazione in merito ad eventuali errori nell’emissione degli avvisi di pagamento TARI 2015: non vi sono anomalie. Avevamo ragione ad affermare che le bollette più alte non erano sbagliate ma derivavano dall’applicazione del regolamento proposto dalla giunta e approvato in consiglio dalla maggioranza.
Viene confermato, quindi, che la dichiarazione del sindaco “Giulianova si connota come una delle non numerose realtà in cui la TARI va giù del 10%” è falsa; purtroppo gli importi della TARI restano quelli e per 4300 utenti restano confermati anche gli aumenti.
Nel momento in cui sono arrivate le prime proteste dei cittadini, dopo l’aspettativa creata, il sindaco si è affrettato a parlare di errore, poi si è sbilanciato a tal punto da accusare il dirigente e gli uffici di aver sbagliato i calcoli ed ha annunciato rimozioni: “se qualcuno di loro non suona bene facendo steccare l’orchestra, lo sostituisco” (Il Centro 25 agosto 2015).
Oggi – alla luce della relazione del segretario comunale – qualche commento è necessario.
Delle due l’una: o il sindaco non conosce gli effetti dei regolamenti che approva oppure li conosce e quando si trova in difficoltà – come in questo caso - scarica la colpa sugli altri (incolpevoli). Sia in un caso che nell’altro, però, non c’è niente di cui vantarsi.
Dall’intera vicenda emergono, comunque, due aspetti che connotano negativamente l’operato del sindaco:
1)    Ha diffuso informazioni false alla comunità che amministra;
2)    Dopo ben 11 anni di governo non è ancora in grado di diminuire significativamente il costo della gestione dei rifiuti, pur essendo ormai da anni la raccolta differenziata oltre il 65%. Ed è proprio questo il vero motivo per cui i cittadini continuano a pagare un’alta tassa sui rifiuti.
Concludendo: accertato che è stato il sindaco a fare “steccare l’orchestra” ora il suo partito cosa farà? Lo sostituirà?
Pin It

Stampa   Email