Ancora bocciata una ragionevole soluzione proposta dal Cittadino Governante


Consiglio comunale 7 aprile 2014 punto 3... di Il_Cittadino_Governante
Consiglio comunale 7 aprile 2014 punto 3... di Il_Cittadino_Governante

Nel corso del dibattito consiliare sul punto riguardante la variante per l’area adiacente all’ex confettificio Orsini, il consigliere del Cittadino Governante ha fatto emergere quanto segue:

1   L’amministrazione comunale ha concesso  stranamente un indice edificatorio superiore a quanto richiesto dalla  proprietà: pari a tre appartamenti di circa 70 mq in più rispetto a quelli attesi. E’stato evidenziato a tal proposito l’opportunità di discutere, e in quei termini, alla vigilia delle elezioni un argomento così delicato.
2     L’intervento edilizio previsto (una decina di appartamenti) interessa un’area molto delicata sotto il profilo del rischio idrogeologico, del paesaggio e del volume di traffico veicolare
3    Il Cittadino Governante ha proposto un costruttivo emendamento per offrire una equilibrata alternativa,  prospettare la permuta dell’area in questione con un’altra di proprietà  pubblica nella zona E2 per conseguire i seguenti risultati:
a)      acquisire alla collettività un’area di circa 1800 mq da destinare a verde urbano per aumentare la sicurezza idrogeologica e la qualità paesaggistica nell’area collinare a ridosso dell’ex confettificio
b)      dare comunque una risposta congrua ai diritti edificatori della proprietà in una zona più idonea per un insediamento residenziale
4       E’ stata altresì reiterata al Consiglio Comunale la proposta di intitolare al compianto Tiberio Orsini il parco tra Via XXIV maggio e Via Matteotti.
 
Purtroppo  la ragionevole soluzione prospettata è stata respinta dalla maggioranza con una miopia che rischia di penalizzare ancora una volta la città. Resta la consolazione di aver ottenuto la riduzione degli indici edificatori ai livelli della richiesta della proprietà. Confidiamo comunque nella possibilità che nel corso dell’iter le cose possano essere modificate.
Il nostro impegno si muoverà ancora nella direzione indicata
Pin It

Stampa   Email