Le buone amministrazioni creano posti di lavoro certi nel tempo

Le falsità contenute nel comunicato della Giulianova Patrimonio meritano qualche risposta. Le critiche espresse in Consiglio Comunale dal consigliere Arboretti erano rivolte alla Giunta e al Presidente della Giulianova Patrimonio; non riguardavano affatto i dipendenti della stessa. Per il Cittadino Governante il lavoro è un diritto fondamentale di tutti; il Consigliere comunale Franco Arboretti li ha elogiati per quello che fanno e, anzi, ha auspicato, per loro, la certezza occupazionale nel tempo. Basta ascoltare sul nostro sito i tre interventi che egli ha pronunciato nel dibattito consiliare riguardante la Giulianova Patrimonio. Al Presidente Di Giambattista e al Sindaco Mastromauro - che probabilmente sono i veri estensori della delirante lettera - diciamo, invece, di smetterla con questa tambureggiante propaganda mistificatrice condita di continue offese nei confronti di chi squarcia il velo che cerca di coprire la loro evidente incapacità amministrativa. Di smetterla, anche, di considerarsi come gli elargitori discrezionali di posti di lavoro ritenendo che i dipendenti siano alla loro mercè come fossero sudditi: quei posti di lavoro sono ovviamente necessari in un Comune civile e vengono remunerati tramite le tasse di tutti i cittadini che le pagano. E di smetterla, infine, di parlare di presunta acredine politica o odio personale: la politica è una cosa seria! La nostra critica è fondata sul fatto che essi stanno creando, con scelte sbagliate, una sorta di Comune parallelo sempre più elefantiaco, sottratto ai controlli del Bilancio comunale complessivo, pur attingendo da esso cospicui trasferimenti, e che, quindi, è destinato nel giro di pochi anni al fallimento trascinando nel dissesto finanziario anche il Comune.


Pin It

Stampa   Email