Ballottaggio: non in nostro nome

comizio 24 Ringraziamo di cuore i 3376 Giuliesi che hanno voluto sostenere la candidatura di Franco Arboretti e delle liste collegate al Cittadino Governante.

Esprimiamo soddisfazione per il grande consenso accordatoci – che rappresenta il 25,83% dei votanti – e confermiamo il nostro impegno per la buona politica, per la partecipazione consapevole e per la tutela dei beni comuni e degli interessi generali.

Naturalmente esprimiamo rammarico per non avere avuto la possibilità di offrire ai cittadini un ballottaggio fra forze realmente alternative. Infatti al secondo turno la scelta avverrà fra due rappresentanti del centro-destra: il candidato Tribuiani è esponente della Lega e il candidato Costantini è stato fino all’inizio della campagna elettorale coordinatore di Forza Italia per poi trasformarsi in candidato di un inventato polo civico che raccoglie vecchi e logori esponenti del centro-destra e del centro-sinistra. Si sono divisi solo perché entrambi volevano la poltrona di candidato sindaco, ma poco o nulla li differenzia per ciò che concerne i programmi e la visione della città, li accomuna invece l’insufficienza politico-amministrativa. Le idee e le prospettive programmatiche che entrambi offrono rappresentano, dal nostro punto di vista, un ulteriore e preoccupante passo indietro che Giulianova non avrebbe meritato.

Per questi motivi non daremo il nostro consenso né all’uno, né all’altro.

In Consiglio Comunale il nostro rafforzato gruppo garantirà, comunque, una opposizione seria, rigorosa e costruttiva sulla base del programma del Cittadino Governante.

In città continueremo ad animare la vita democratica e a promuovere la partecipazione attiva, sempre dalla parte dei cittadini.

Pin It

Stampa   Email