logo-web

un contributo per sostenerci

articoli più letti


Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.ilcittadinogovernante.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.ilcittadinogovernante.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.ilcittadinogovernante.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.ilcittadinogovernante.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.ilcittadinogovernante.it/htdocs/modules/mod_mostread/helper.php on line 79
Il Cittadino Governante
Il 26 gennaio si parlerà di sanità con i candidati governatori PDF Stampa E-mail
Lunedì 14 Gennaio 2019 11:36

IOspedale-Giulianoval Cittadino Governante, coerentemente con l’impegno profuso finora sul tema della rete ospedaliera provinciale e facendo seguito a quanto annunciato da tempo, propone un’iniziativa pubblica per intervistare i candidati governatori sull’argomento, in modo che la popolazione della nostra provincia possa conoscere direttamente da loro le idee ed i propositi che li animano in merito all’assetto ospedaliero della provincia di Teramo.

L’incontro-confronto pubblico sul tema della rete ospedaliera provinciale si terrà a Giulianova nella sala congressi del Kursaal il 26 gennaio alle ore 17.30. L’invito è rivolto ai candidati presidenti Giovanni Legnini, Sara Marcozzi, Marco Marsilio.

clicca qui e leggi la lettera di invito

 
Giulianova ha urgente bisogno di un teatro e di riaprire il cinema moderno PDF Stampa E-mail
Mercoledì 02 Gennaio 2019 11:06
concertoNuovo straordinario concerto di Capodanno, ieri pomeriggio, tenuto dall’orchestra I Sinfonici diretta dal maestro Sergio Piccone Stella, il quale con grande competenza e passione anima questa importante realtà culturale, che proprio nel 2019 compirà 25 anni di attività. Il Kursaal era pieno fino all’inverosimile, l’atmosfera quella delle grandi occasioni, il pubblico entusiasta.
Tutto ciò è avvenuto all’interno di una sala inadeguata sia per numero di posti a sedere che per ampiezza del palcoscenico: i musicisti si sono dovuti esibire in spazi troppo angusti, moltissimi spettatori sono rimasti in piedi.
 Si è, quindi, toccato con mano quanto sia necessario e urgente dotare la città di un vero teatro-auditorium di almeno 600 posti, con un palcoscenico consono.
Una città civile non può trovarsi nella condizione di non poter ospitare degnamente concerti di musica classica, spettacoli teatrali, di danza o altri spettacoli dal vivo tipici dei teatri.
In passato questa funzione è stata svolta egregiamente dal cine-teatro Ariston. Cercammo di scongiurarne l’abbattimento nel 2009 suggerendo, invano, proposte alternative.
Fu annunciato un nuovo teatro, ma sono passati quasi 10 anni e di esso nemmeno l’ombra, mentre la stagione teatrale - che aveva una tradizione ormai trentennale -  è scomparsa.
Ora addirittura è stato chiuso anche l’ultimo cinema in una città che ne aveva quattro negli anni ’70-’80!
Questa città ha urgente bisogno di un teatro e di riaprire il cinema Moderno: per migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini e per un’offerta turistica più qualificata.
 Perché questi obiettivi vengano conseguiti al più presto il Comune è decisivo; deve però essere amministrato da una classe dirigente che li abbia tra le sue priorità programmatiche e che, poi, sia in grado di concretizzarli.
Il  Cittadino Governante - che da tempo ha inserito nel suo programma per il governo della città tali obiettivi - se dovesse alle elezioni del maggio prossimo essere incaricato di amministrare Giulianova, si impegna sin d’ora a trovare le vie rapide per riaprire il cinema Moderno e per realizzare il nuovo teatro, e poi farli diventare strutture di riferimento provinciale.
 
Il Cittadino Governante incontra gli abitanti dell’Annunziata PDF Stampa E-mail
Martedì 11 Dicembre 2018 21:00
Annunziata-14-dicembre-2018Dopo l’affollata assemblea del 24 novembre al Kursaal, nel primo appuntamento de “La Giulianova che vorrei” sul tema del “Decoro Urbano”, Il Cittadino Governante  inizia una serie di incontri nei quartieri per porre al centro dell’attenzione e della riflessione le problematiche di ogni parte della città.
Si tratta di incontri-dibattito in cui gli abitanti di ogni quartiere o frazione saranno i protagonisti della campagna di ascolto che la nostra associazione sta per promuovere sull’intero territorio per incontrare e dialogare con tutta la popolazione giuliese.
Si inizierà dall’Annunziata, si continuerà poi con: Centro storico, Paese, Lido (centro e zona nord), Colleranesco, Case di Trento, Villa Pozzoni, Villa Volpe.
Giulianova va risollevata dalla sua decadenza curandone sia le zone centrali che quelle periferiche per farne una esemplare città policentrica, bella, viva, pulita, ben manutenuta in ogni dove.
Nell’incontro-dibattito dell’Annunziata si parlerà tra l’altro:
delle scuole del quartiere, del destino dell’area dell’ex scuola di via Lepanto, della caserma dei carabinieri,  della sistemazione dell’area dell’ex depuratore, della sicurezza degli argini del fiume, dell’oasi naturalistica della foce del Tordino, del bosco ripariale della foce, del ponte in legno, delle passerelle di Viale Di Vittorio, dell’agibilità dell’Auditorium, degli orti urbani, degli impianti sportivi, delle attività commerciali, degli scivoli, della manutenzione di strade, marciapiedi e parcheggi (in particolare di quello sul lungomare) e di tutto ciò che i residenti vorranno proporre.
L’appuntamento è per venerdì 14 dicembre alle ore 21 nella sala del centro socio-culturale “ I Pioppi” dell’Annunziata.
Auspichiamo una significativa partecipazione: il cambiamento potrà esserci solo se i cittadini giuliesi tutti insieme decidono di prendere in mano il destino della proprio quartiere e della propria città.
 
i cittadini vogliono una Giulianova più bella e più viva PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Novembre 2018 12:53

24 11 Kursaal 0124 11 Kursaal 0224 11 Kursaal 05Il Cittadino Governante ringrazia i cittadini giuliesi per la numerosa e attenta partecipazione all’assemblea pubblica “la Giulianova che vorrei: Il decoro urbano”. E ringrazia anche le circa mille persone che hanno seguito a distanza la diretta dell’evento sulle pagine de Il Cittadino Governante e di Radio G.

Ringrazia il mister Marco Giampaolo e il campione del mondo Gabriele Tarquini per la sentita testimonianza che hanno voluto esprimere nei confronti della loro città (possono essere viste e ascoltate sulla pagina facebook de “Il Cittadino Governante”).

Ringrazia Marco Di Matteo e Bruno Amadio per aver messo a disposizione video e immagini da loro realizzati sulle bellezze di Giulianova.

Quello di sabato è stato il primo di una serie di incontri che tratteranno aspetti fondamentali della vita cittadina (ospedale, turismo, commercio, politiche giovanili per l’occupazione ed il tempo libero, ambiente, cultura, opere pubbliche, etc.) da innovare radicalmente per costruire, nel segno della rinascita, una Giulianova più bella e più viva.

Sabato scorso, nel primo appuntamento della serie “La Giulianova che vorrei” è stata toccata con mano, grazie alla documentazione fotografica mostrata, la condizione di trascuratezza e di degrado in cui versa la città, indubbiamente frutto del disinteresse verso i beni comuni che ha contraddistinto le scelte amministrative degli ultimi 20 anni, sia del centro-destra che del centro-sinistra.

Forse è vero che al “brutto” ci si abitua un po’ ma sono tanti, e sempre più, i cittadini che alzano lo sguardo e proprio partendo da una schietta analisi dello stato di fatto, vogliono - nella consapevolezza del degrado che ci affligge - pensare e riprogettare insieme Giulianova.

Il Cittadino Governante che si impegna, con passione civile, da 14 anni per questo, crede sia decisiva la partecipazione alla vita pubblica di tutti coloro che sono insoddisfatti delle condizioni in cui versa la città e desiderano una prospettiva concreta di cambiamento, e propone un patto con i cittadini per la rinascita di Giulianova.

 
Comunicato stampa: La Giulianova che vorrei PDF Stampa E-mail
Giovedì 22 Novembre 2018 08:13
Locandina 24 IL DECORO URBANO: PULIZIA, MANUTENZIONE DEL PATRIMONIO PUBBLICO, RISPETTO DEL PAESAGGIO E DEI BENI COMUNI
Giulianova, definita da Vincenzo Bindi la “Posillipo d’Abruzzo” per le sue bellezze naturali, purtroppo da anni vive una stagione di decadenza che colpisce già a un primo sguardo: pulizia  insufficiente, scarsa  manutenzione di piazze, strade e marciapiedi, parchi maltrattati e  cura inadeguata del verde urbano in genere, opere pubbliche malfatte o non fatte, gravi ferite inferte al paesaggio e ai beni culturali. In estrema sintesi, a Giulianova da troppo tempo, e sempre più, manca quel decoro urbano capace di tutelare e valorizzare le belle peculiarità cittadine, naturali e storico-culturali. Ciò è doppiamente grave trattandosi di una località turistica.
Occorre al più presto sollevare la nostra città da questa mortificante condizione. Ma ciò non può prescindere da una presa d’atto, dalla fotografia della condizione attuale, dalla consapevolezza di quanto sia irriguardosa nei confronti della bellezza giuliese e di quanto comprometta la vivibilità e l’attrattività turistica.
È quello che faremo sabato pomeriggio, al Kursaal, in un’assemblea pubblica con dibattito sul tema “La Giulianova che vorrei”: il decoro urbano(pulizia, manutenzione del patrimonio pubblico, rispetto del paesaggio e dei beni comuni).
Si inizierà con la proiezione di un video girato da Marco Di Matteo che mostrerà con una veduta panoramica dall’alto la peculiare bellezza giuliese.Si proseguirà con l’illustrazione di foto di suggestivi scorci panoramici del paesaggio giuliese e di foto che mostrano, purtroppo, il degrado e la mortificazione  di molti luoghi;  insomma il bello di Giulianova e il brutto che l’offende.
Ne parleremo insieme e vi proporremo le nostre idee per il rilancio di una località potenzialmente molto bella ma da troppo tempo lasciata nell’abbandono, nel degrado e nella depressione economica. Una città che merita l’attivismo dei suoi cittadini, pronti a sottoscrivere un patto per la sua rinascita.
Parteciperanno due testimonial d’eccezione: Gabriele Tarquini, neo campione del mondo, e il mister Marco Giampaolo, due figli di Giulianova che con il loro talento hanno fatto conoscere in Italia e nel mondo il nome della città natìa.
Si potrà ammirare una mostra fotografica su Giulianova di Bruno Amadio.
Il Cittadino Governante annuncia che questo sarà il primo di una serie di appuntamenti intitolata “La Giulianova che vorrei”; prossimamente parleremo di ospedale, commercio e turismo, politiche giovanili, lavori pubblici e tanto altro ancora.
La cittadinanza tutta è invitata a partecipare per chiedere insieme una Giulianova più bella e più viva. L’appuntamento è per sabato 24 novembre alle ore 17,30 nella sala  del Kursaal.
 
La Giulianova che vorrei PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Novembre 2018 13:33

La Giulianova che vorreiSabato prossimo, 24 novembre alle ore 17:30 al Kursaal di Giulianova l'associazione Il Cittadino Governante promuove una assemblea pubblica LA GIULIANOVA CHE VORREI, si parlerà di decoro urbano, pulizia, manutenzione del patrimonio pubblico, rispetto del paesaggio e dei beni comuni 
parteciperanno il mister Marco Giampaolo ed il neo campione del mondo Gabriele Tarquini
Commenteremo insieme video e foto della nostra città per chiedere insieme una Giulianova più bella e più viva

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successivo > Fine >>

Pagina 1 di 78

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies tecnici" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti". Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa (Clicca qui). Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all'uso dei suddetti cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information